Te Matrem Laudamus
Te Matrem Laudamus

Te Matrem Laudamus

Te Matrem Laudamus

Concerto mariano il cui titolo è mutuato da un inno notato sullo Psalterium Hymnarium del XIII°/XIV° secolo conservato nella Biblioteca Capitolare di Oristano; il quale, sia sotto il profilo musicale sia testuale, ricalca il più famoso “Te Deum” declinandolo alla Madonna.

Questo concerto si può eseguire inserendo nel mezzo la recita del 33° canto del Paradiso dalla Divina Commedia di Dante Alighieri.

Nel repertorio proposto sono presenti brani della Messa tratti dalle solennità, dalle feste e dalle memorie della Beata Vergine Maria, ma anche brani desunti dal repertorio dell’Ufficio, molti dei quali afferenti a repertori specifici di ristrette aree cultuali regionali.

Dai repertori locali, in particolare, si propone l’Annunciatio, una drammatizzazione tratta e ricostruita dal codice di Cividale CII (erede della tradizione liturgica aquileiese).
La drammatizzazione verrà eseguita da tre interpreti: l’Angelo, Maria e la cugina di lei, Elisabetta.

Concerti tematici:

  • 06 maggio 2006 – Levada di Ponte di Piave (TV) – Chiesa di San Bonifacio Martire
  •  
  • 21 aprile 2007 – San Giorgio di San Polo di Piave (TV) – Oratorio di San Giorgio
  •  
  • 08 novembre 2007 – Mareno di Piave (TV) – Oratorio Sant’Anna
  •  
  • 06 settembre 2009 – Vittorio Veneto – Chiesa di San Michele Arcangelo
  •  
  • 29 novembre 2009 – Oderzo (TV) – Duomo di San Giovanni Battista
  •  
  • 08 dicembre 2009 – Bolzano (BZ) – Chiesa dei Domenicani
  •  
  • 02 ottobre 2010 -Borgo Valsugana (TN) –  Chiesa della Natività di Maria