Main menu:

Il Direttore

RENZO TOFFOLI Ha iniziato lo studio del pianoforte con Z. Lovato e successivamente con S. Lorenzi, organo e composizione organistica con S. Dalla Libera, e canto gregoriano con P. Ernetti. Fin da giovanissimo ha accompagnato all’organo nelle diverse liturgie, e al pianoforte in concerto, varie formazioni corali e cantanti lirici. Ha costituito, nel 1978, un coro lirico che ha diretto per quasi vent’anni, inscenando Traviata, Ernani e Nabucco di G. Verdi. Con altre formazioni corali e l’orchestra “Ensemble Femminile Italiano” ha realizzato vari oratori tra i quali: il “Transitus Animae” e “Il Giudizio Universale” di Perosi, il “Christus” di F. Liszt e il “Messia” di G.F. Handel.

Nel 1974 inizia la sua collaborazione (nelle liturgie e nei concerti in veste di organista), con il coro “LUCA LUCCHESI” della Basilica della “Madonna dei Miracoli” di Motta di Livenza (TV), divenendo direttore della medesima formazione corale nel 1992. Volendo caratterizzare maggiormente il repertorio liturgico di questo coro, inizia dapprima lo studio della polifonia rinascimentale e successivamente l’interpretazione del repertorio gregoriano che inserisce nelle celebrazioni liturgiche e nei concerti, fissando in un CD (De Gregoriano tempore), una serie di brani a commento dell’anno liturgico. Con il coro “Luca Lucchesi” continua nella tradizione, posta in atto dal fondatore E. Tonello, di studio ed esecuzione del repertorio di canto popolare italiano e straniero.

Nel 2002 ha costituito la Mulierum Schola Gregoriana “Aurea Luce”, ensemble femminile esclusivamente dedita allo studio e all’interpretazione del canto gregoriano secondo la prassi esecutiva medievale, filologicamente riportata alla luce in questi ultimi trent’anni di ricerche scientifiche, dai maggiori esperti gregorianisti che fanno capo all’Abbazia francese di Solesmes, quale atelier e centro studi più importante al mondo. Nel 2008 aggiunge alla sezione femminile della predetta schola gregoriana anche quella maschile, rinominando il complesso in ScholaGregoriana “Aurea Luce”.
Deve la sua ultima formazione nel canto gregoriano, all’Associazione Internazionale Studi di Canto Gregoriano– Sezione dell’Europa Latina – con sede in Cremona. Presso quest’Associazione, sotto la guida dei professori A. Turco, N. Albarosa, J.B. Ghöschl, K. Pouderoijen, R. Fischer, L. Augustoni, G. Conti, F. Rainoldi, A. Baroffio, A. Rusconi, F.K. Praßl, J.C. Asensio. D. Saulnier e F. Kok ha frequentato tutti i corsi previsti dal piano di studi. Dell’Associazione Internazionale Studi di Canto Gregorianoè stato anche eletto membro del Consiglio Direttivo

Si occupa anche della ricerca (presso biblioteche ed archivi che ospitano fondi di manoscritti antichi) di brani di canto gregoriano inediti.

In qualità di direttore di coro e accompagnatore di formazioni corali e di solisti, ha al suo attivo oltre 600 concerti in Italia, in Europa, in Canada e negli Usa.

Appassionato di organaria, è stato l’ispiratore e l’ideatore della costruzione del nuovo organo “A. Zeni” per la chiesa parrocchiale di Salgareda (TV), ispirato al romanticismo francese, unico strumento presente in Italia afferente a questo stile, conducendo, nella fase progettuale assieme al costruttore Andrea Zeni, una ricerca approfondita in Francia sugli strumenti originali di Cavaillé-Coll e Puget.

Fortemente affascinato dalla storia locale, è autore di alcune pubblicazioni, frutto di ricerche archivistiche e testimonianze personali di eventi in cui è stato osservatore o protagonista:

  • “Il nuovo organo della chiesa arcipretale di Salgareda”
    (pubblicato a cura della Parrocchia di S. Michele Arcangelo in Salgareda, 1999);
  • “Converso itinere” – lo stato odierno della liturgia
    (Tipolitografia Marpress – Salgareda A.D. MMVII, a.d. VI kal. Iun. – In festo Pentecostes)
    ;
  • “L’oratorio di Villa Rebecca a Talponada”
    (pubblicazione privata a cura della ditta Boccato-Bonotto 2007)
    ;
  • “Salgareda passato e presente attraverso la fotografia”
    (pubblicato a cura della Parrocchia di S. Michele Arcangelo in Salgareda 2007)
    ;
  • “«Piovan» di una chiesa distrutta”
    (pubblicato a cura dell’Amministrazione comunale di Salgareda 2007)
    ;
  • “Un mondo scomparso”
    (Tipolitografia Marpress – Ponte di Piave 2010)
    ;
  • “Chiese e oratori di Salgareda dal XVI al XX secolo”
    (Tipolitografia Marpress – Ponte di Piave 2010)
    .
  • Catalogo generale del “FONDO GRANZOTTO” – schedatura e catalogazione del lascito musicale del violinista trevigiano Agostino Granzotto al Comune di Motta di Livenza
    (Tipolitografia Marpress – Ponte di Piave 2011)

Aggiornato il 04/05/2012.